Dopo l’era digitale la fotografia può essere ancora rivoluzionata, grazie all’intelligenza artificiale. Ci prova la start up Relonch che ha svelato una singolare macchina fotografica: “a noleggio”. Ha un solo pulsante e le foto scattate finiscono nella “nuvola” del web dove un software basato sull’intelligenza artificiale sceglie gli scatti migliori e li lavora per l’utente che li riceverà soltanto dopo un giorno.

Dal design accattivante e vintage, rivestita in pelle, la macchinetta Relonch punta a una platea di utilizzatori non professionisti. L’unico pulsante di cui è dotata – oltre a quello di accensione – serve per scattare la foto e non ci sono tasti per regolare altre impostazioni. Non c’è nemmeno un modo per visionare la galleria delle foto fatte, come in qualsiasi macchina fotografica digitale. Relonch, che la start up punta a lanciare nel 2018, non è economica: costa 99 dollari al mese.

Oltre alla fotocamera compatta l’utente ha a disposizione connessione a internet e servizi basati sul cloud.

Una volta scattate le foto la macchinetta le manda tramite connessione Lte (4G) alla sua rete dove un software basato sull’intelligenza artificiale sceglie gli scatti migliori e li ottimizza. Le foto vengono “recapitate” allo smartphone dell’utente, tramite app, solo il giorno dopo, un po’ come succedeva ai tempi della pellicola quando bisognava aspettare di sviluppare le foto per vederle.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LinkedIn Auto Publish Powered By : XYZScripts.com