ROMA – Snap, compagnia madre dell’app Snapchat, investe nella realtà aumentata: per Natale si è regalata la start up israeliana Cimagine. Secondo quanto riportato dal sito Calcalist News l’avrebbe acquistata per circa 30-40 milioni di dollari. Quest’anno la compagnia ha raddoppiato le sue acquisizioni, in vista della sua imminente quotazione in Borsa. L’acquisizione potrebbe rivelarsi centrale per Snapchat.

Cimagine è specializzata nello sviluppo di software che permettono a marchi e venditori di mostrare virtualmente i loro prodotti davanti alla fotocamera del proprio smartphone, mentre si inquadrano spazi reali a cui presumibilmente i prodotti in questione sono destinati. Combinata con filtri ed effetti visivi, la realtà aumentata potrebbe essere un nuovo asso nella manica dell’app dei messaggi “usa e getta” inseguita, non a caso, anche da un big come Facebook con la sua Instagram. Senza contare le possibili applicazioni per gli occhiali Spectacles, da poco lanciati da Snap.

Cimagine è l’ultima acquisizione fatta da Snap quest’anno. La compagnia ha portato sotto il mantello del fantasmino giallo anche Bitstrips (per le emoji su misure degli utenti), Obvious Engineering (specializzata in 3D e realtà virtuale) e l’app Vurb (per la ricerca “mobile”).(ANSA).

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LinkedIn Auto Publish Powered By : XYZScripts.com