ROMA – Il Parlamento tedesco ha approvato una misura per far fronte al problema dell’incitamento all’odio sui social media, introducendo la possibilità di imporre ai siti multe fino a 50 milioni di euro. In particolare le maxi multe sono previste per quei siti che non rimuovono i contenuti illegali, incluse le ‘false notizie’ diffamatorie, entro una settimana. Secondo gli esperti dei diritti umani la misura costituisce una minaccia per la libertà di parola.

“Siamo impegnati ad essere parte della soluzione ai contenuti offensivi illegali online e faremo di tutto per rispettare la nuova legge in Germania, nonostante le riserve e gli interrogativi ancora aperti. Da tempo siamo convinti che ci siano modalità più sofisticate per affrontare questo problema, per questo continueremo a lavorare a fianco ai governi, le forze dell’ordine, la società civile e altre aziende per sviluppare nuovi strumenti per affrontare e contrastare i contenuti offensivi online”, commenta un portavoce di YouTube.

Proprio nei giorni scorsi i giganti del web hanno stretto un’alleanza contro il terrorismo. Facebook, Microsoft, Twitter e YouTube hanno annunciato la creazione del ‘Global Internet Forum to Counter Terrorism’ contri i contenuti terroristici online.

L’alleanza, si legge in un a nota, ”formalizzerà e strutturerà le aree esistenti e future della collaborazione tra le nostre aziende e promuoverà la cooperazione con le aziende tecnologiche più piccole, la società civile, gli accademici, i governi e gli organismi sovranazionali come l’Ue e l’Onu”. ”La diffusione del terrorismo e dell’estremismo violento è un problema globale urgente e una sfida critica per tutti noi – mettono in evidenza -. Crediamo di poter avere un impatto maggiore sulla minaccia del contenuto terroristico online lavorando insieme e condividendo il meglio delle nostre rispettive tecnologie e modalità operative”.

Web Hosting

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LinkedIn Auto Publish Powered By : XYZScripts.com