ROMA – L’azienda specializzata in realtà virtuale e aumentata Magic Leap, nata in Florida nel 2010 e finora nota soprattutto per aver ottenuto cospicui finanziamenti da Google e altre compagnie, offre un indizio per decifrare la sua attività misteriosa. Si tratta di in un brevetto registrato negli Usa, relativo a un paio di occhiali per la realtà virtuale.

Il brevetto, depositato nel 2015 e approvato in settimana, mostra degli occhiali sottili, con lenti tondeggianti ai cui lati trovano posto dei sensori. Il gadget ha un look lineare, soprattutto se paragonato a visori ben più ingombranti.

Tuttavia Magic Leap – azienda valutata 4,5 miliardi che non ha ancora portato nemmeno un dispositivo sugli scaffali – non li produrrà. Almeno non in quella forma. A smentire, a Business Insider, è un portavoce della società.

Alcune fonti hanno però rivelato al sito che gli occhiali del brevetto sono simili a quelli in lavorazione, che però sono più grandi, grossi e con un sensore di profondità tra le due spesse lenti.

Gli occhiali, come anticipato nei mesi scorsi dal Financial Times, potrebbero essere commercializzati entro la fine dell’anno.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LinkedIn Auto Publish Powered By : XYZScripts.com