Monthly Archives: agosto 2017

Mise, progetti per sperimentazione 5G

Category : Tecnologia

(ANSA) – ROMA, 2 AGO – Vodafone Italia per Milano, Wind Tre eOpen Fiber per Prato e L’Aquila, Telecom Italia-Fastweb-HuaweiTechnologies Italia per Bari e Matera. Sono questi i miglioriprogetti del bando pubblico del 16 marzo relativo allasperimentazione del 5G in 5 città come risulta dalla graduatoriadella Commissione esaminatrice pubblicata oggi sul sito delMinistero dello Sviluppo economico. A seguito della proroga dal15 maggio al 12 giugno per la presentazione dei progetti, leattività della Commissione esaminatrice si sono protratte finoalla pausa estiva con la conseguenza che le successive fasiprocedurali scatteranno a partire da settembre. Il Mise fissa al5 settembre il termine per l’individuazione dei progetti ammessialla fase della procedura negoziata per ognuna delle tre aree;entro il 22 settembre invece si svolgerà la procedura negoziatae il rilascio dell’autorizzazione provvisoria allasperimentazione per i progetti definitivi a cura dellacompetente Divisione del Ministero. Mentre slitta dal 25 luglioal 19 settembre il termine entro cui il soggetto aggiudicatariodovrà inviare per Pec “le proposte progettuali definitive”.

Èquesta – spiega il Mise – una nuova tappa del percorso cheporterà l’Italia a dotarsi di una tecnologia per reti mobili diV generazione. Il 5G non è semplicemente un’evoluzione del 4G,ma è una piattaforma che apre nuove opportunità di sviluppo. E’una tecnologia in forte discontinuità con il passato sia perquanto riguarda la velocità che il tempo di latenza; hapotenzialità enormi sul fronte dei servizi che potranno esseresviluppati e sarà volano di crescita per il nostro sistemaproduttivo.


Instagram Storie, le 10 cose che si possono fare

Category : Tecnologia

ROMA – Compiono 1 anno di vita le Storie di Instagram, il proprio racconto ‘social’ sulla piattaforma con foto e brevi video arricchiti di scritte e disegni. La funzione è stata lanciata il 2 agosto 2016, in pochi mesi ha raccolto 250 milioni di persone nel mondo e sta mettendo in difficoltà il rivale Snapchat.

In occasione della ricorrenza la società lancia nuovi adesivi di compleanno e tira fuori alcune statistcihe. La città più geolocalizzata nelle Storie è Jakarta, seguita da San Paolo, New York, Londra e Madrid. Mentre l’hashtag più usato globalmente è #GOODMORNING. Il numerto totale di ‘Boomerang’ dal loro lancio all’interno di Instagram Stories è di 1.364.663.130.

Ecco le dieci cose che si possono fare con Stories:

1. Rispondere alle Storie con una foto o un video, cliccando sul nuovo pulsante fotocamera.

2. Fare ‘selfie sticker’ da usare come adesivo nelle tue Storie: si accede al menu sticker e si clicca sull’icona della macchina fotografica per realizzare un selfie.

3. Fissare sticker, testi o emoji in un video, la funzione è applicabile anche ai Boomerang.

4. Video all’indietro: è il nuovo formato della fotocamera di Stories, fa girare video che vengono riprodotti al contrario.

5. Si può inserire un hashtag nella Storia, sia tramite il testo sia tramite lo sticker dedicato.

6. Fatti guardare più da vicino: Tenere premuto sul pulsante per registrare un video, scorrere in alto zoomare una foto o un video. Si può fare anche utilizzando un solo dito.

7. Fare esperimenti con la gomma: grazie al pennello-gomma, si può cancellare quello che è già stato disegnato, oppure eliminare solo alcuni colori ed elementi.

8. Colorare lo schermo: si prende un colore dalla palette disponibile nella parte bassa dello schermo delle Storie e si tieni premuto per riempire lo schermo di quel colore. Si avrà a disposizione uno schermo monocromatico sul quale scrivere, disegnare, aggiungere sticker, giocare con la gomma per rivelare cosa c’è sotto.

9. Rendere arcobaleno i testi: selezionare una lettera o una parola e il colore che si desidera, si possono creare varie combinazioni cromatiche.

10. Trasformare un video in diretta in un Boomerang: si può caricare dall’iPhone un video in diretta e trasformalo in un Boomerang tenendo premuto sullo schermo.


I pc si potranno controllare con gli occhi

Category : Tecnologia

ROMA – Computer sempre più accessibili per le persone con disabilità: si potranno controllare anche con i propri occhi. Microsoft ha annunciato che il suo sistema operativo Windows 10 integrerà il supporto a tecnologia per la rilevazione del movimento oculare.

Il sistema, chiamato Eye Control, è il frutto di una gara di programmazione organizzata dalla compagnia nel 2014 ed è pensato per le persone che soffrono di malattie, come quelle neuromuscolari, che impediscono loro di usare l’interfaccia tradizionale dei computer e strumenti come mouse e tastiera. Con questa innovazione si potrà ad esempio lanciare un’applicazione semplicemente guardandola, oppure con lo sguardo si potrà usare una tastiera sullo schermo per scrivere. A ispirare gli ingegneri della compagnia nel 2014 fu l’esperienza dell’ex giocatore di football Steve Gleason, malato di Sla dal 2011.

Al momento, precisa Microsoft sul suo blog, la tecnologia è in fase “beta”, di test, e chi volesse provarla può iscriversi al programma Windows Insider. Il sistema funziona in simbiosi con un lettore ad hoc.


WP to LinkedIn Auto Publish Powered By : XYZScripts.com