Monthly Archives: febbraio 2018

Sistema intelligente anti-inondazioni

Category : Tecnologia

ROMA – Prevedere, gestire e arginare gli allagamenti grazie alle applicazioni dell’Internet delle cose. E’ il risultato di una ricerca dell’Icar-Cnr che ha progettato un sistema intelligente per il controllo decentrato in tempo reale delle reti di drenaggio urbano, per mitigare i danni prodotti da allagamenti ed eventi piovosi estremi.

La ricerca pubblicata sulla rivista Journal of Network and Computer Applications (Jnca) spiega che durante eventi piovosi intensi, gli allagamenti prodotti dalla saturazione della rete di drenaggio e il sovraccarico degli impianti di depurazione rappresentano un potenziale rischio per la vita umana, le risorse economiche e l’ambiente e che le applicazioni dell’Internet of Things (IoT) possono essere d’aiuto.

“Nell’articolo proponiamo di dotare le condotte delle reti di drenaggio di sensori e paratoie elettromeccaniche intelligenti, coordinate da un algoritmo di consenso decentralizzato e controllate localmente attraverso un regolatore che consente di definire il grado di apertura della paratoia in modo da regolarne il deflusso e la portata dell’acqua nella condotta”, spiega Andrea Vinci, ricercatore dell’Icar-Cnr e tra gli autori dello studio. “Per mitigare tali fenomeni – aggiunge – i sistemi distribuiti di controllo in tempo reale rappresentano una soluzione valida e conveniente. Il metodo mira a ottimizzare la capacità di invaso della rete di drenaggio urbano, in modo da utilizzare le porzioni più scariche per accumulare gli eccessi ed evitare allagamenti e sovraccarico degli impianti di depurazione a valle della rete. L’approccio decentrato permette al sistema di superare guasti ed ostruzioni in punti specifici delle condotte”.


YouTube aggiorna i live streaming

Category : Tecnologia

ROMA – YouTube aggiorna i live streaming, consentendo una maggiore interazione tra utenti e creatori di contenuti. La principale novità riguarda l’inserimento dei sottotitoli automatici: inizialmente disponibili solo in lingua inglese sfrutteranno una particolare tecnologia per il riconoscimento automatico della voce (Lasr). Altra novità riguarda il salvataggio delle chat dei live streaming che verranno visualizzate anche durante il replay, come se la diretta fosse ancora in corso. Inoltre, i creatori di contenuti live potranno inserire dei ‘tag’ che indicano la loro posizione, utili agli utenti per localizzare altri video live nella stessa zona.

Infine, l’ultima funzionalità introdotta da YouTube riguarda Super Chat, il sistema utilizzabile dagli utenti per fissare i propri commenti in alto durante una diretta. Gli Youtuber potranno collegare tale servizio a oltre 600 dispositivi appartenenti al settore della domotica attraverso IFTTT.


Alcatel, a Barcellona con 3 nuovi smartphone

Category : Tecnologia

ROMA – Al Mobile World Congress in corso a Barcellona arrivano tre nuove serie di smartphone economici a marchio Alcatel che puntano sullo schermo FullView 18:9, un fattore forma ormai diventato un nuovo standard del mercato, votato alla fruizione di contenuti audiovisivi. I device – serie 5, serie 3 e serie 1 – introducono anche il Face Key, la tecnologia di sblocco dello smartphone attraverso il riconoscimento del volto che richiama il Face ID di Apple.

L’Alcatel 5 è lo smartphone più potente, con display da 5,7 pollici, doppia fotocamera frontale con grandangolo a 120 gradi per selfie ampi, cui si aggiunge una fotocamera posteriore da 12 megapixel. Con 3 GB di Ram, 32 GB di memoria interna e Android Nougat come sistema operativo, ha un prezzo di 229 euro.

La serie 3 propone tre varianti di smartphone, con schermi da 5,5, 5,7 e 6 pollici, e prezzi dai 150 ai 200 euro. L’Alcatel 1X, infine, è un entry level da 5,34 pollici che gira su Android Oreo in versione Go.

Alla fiera catalana è stata presentata anche la Alcatel 1T, una nuova serie di tablet di fascia economica (sotto i 100 euro) da 10 pollici e da 7 pollici.


Intelligenza artificiale diventa regista

Category : Tecnologia

ROMA – L’intelligenza artificiale diventa regista, grazie ad un algoritmo che è in grado di creare un video a partire da poche righe di testo. I film sono lontani dal meritare un Oscar, ma questa nuova tecnologia potrebbe trovare applicazione anche al di fuori dell’intrattenimento, ad esempio aiutando un testimone a ricostruire un incidente o un crimine.

I risultati della ricerca, coordinata dalla Duke University, sono stati presentati a New Orleans, nel convegno dell’Associazione per il Progresso dell’Intelligenza Artificiale.

L’intelligenza artificiale ha fatto grandi passi avanti nell’identificare i contenuti delle immagini, nel produrre immagini a partire da una descrizione e anche nel prevedere come proseguirà un video partendo da un’inquadratura. Ma nessuno era riuscito a unire tutte queste caratteristiche, creando un’immagine da un testo scritto e animandola in un video.


Lamborghini, ora è anche iperconnessa

Category : Tecnologia

ROMA – Supersportiva da sempre, e ora anche iperconnessa. Al via una partnership tra Vodafone e Automobili Lamborghini per l’automobile connessa con l’obiettivo di “fornire la migliore esperienza di sempre nel campo dell’infotainment in una vettura supersportiva”. Lo rende noto Vodafone, precisando che le due società collaboreranno per inserire la connettività a livello globale nel marchio iconico delle quatto ruote, che unisce il design autentico e una tecnologica meccanica all’avanguardia. Una partnership che permetterà a Lamborghini di plasmare il futuro dell’esperienza di guida tramite la connettività.

A partire dal 2019, i proprietari di una Lamborghini potranno migliorare la loro esperienza di viaggio grazie all’accesso al più vasto network di Internet of Things (IoT) a livello mondiale e fruire di una connettività senza rivali in più di 190 paesi.

“Questo è un esempio meraviglioso – ha dichiarato Stefano Gastaut, Global Director di IoT di Vodafone – di come due leader nei rispettivi campi possano unire le forze per creare qualcosa che possa veramente cambiare l’esperienza per i clienti e contribuire a migliorare il servizio fornito dalla società”.

“La rivoluzione della connettività in campo automobilistico – ha aggiunto Nicola Porciani, il Responsabile di Connected Car di Lamborghini – è un settore entusiasmante. In Lamborghini ci impegniamo per creare un’esperienza innovative per i nostri clienti e assicurare loro l’accesso alle tecnologie più avanzate. Questo progetto con Vodafone ci garantirà il mantenimento della nostra tradizione di eccellenza e innovazione”.


Nokia sorprende, riedizione del telefono di Matrix

Category : Tecnologia

BARCELLONA – Al Mobile World Congress di Barcellona Nokia affila le armi e presenta un ventaglio completo di nuovi smartphone Android, dal modello super-economico al top di gamma e c’è anche una riedizione del mitico 8810, il telefono di Matrix. Il marchio iconico della telefonia 1.0, da un anno in mano alla Hmd Global, punta a raddoppiare i risultati raggiunti nel 2017 e guarda con interesse a mercati chiave come l’Italia.

Pezzo forte è il Nokia 8 Sirocco, il top di gamma – anche nel prezzo – che aggiorna e potenzia il Nokia 8 presentato l’estate scorsa. Dal design elegante ma anche resistente, quasi interamente in vetro(Gorilla Glass 5) con profilo in acciaio inossidabile, a prova d’acqua e polvere, ha un display da 5,5 pollici Oled con cornici sottili, e doppia fotocamera posteriore Zeiss da 12 e 13 megapizel. Il sistema operativo è Android Oreo in versione One, cioè “pura”. Ha 6 GB di Ram e 128 GB di memoria. Arriverà sugli scaffali ad aprile a 799 euro.

Dal lato opposto del catalogo c’è la chicca dell’evento: una versione rivista e corretta del vecchio Nokia 8110, classe 1996.

Se al MWC dell’anno scorso Hmd ha riportato in vita il 3310, ora è la volta del cellulare tradizionale “slide”, con la classica tastiera a scomparsa. 4G, ha alcune app come Google Assistant, Google Search, Google Maps, Facebook e Twitter. Sarà sugli scaffali a maggio, in nero e in giallo, a 89 euro.

In mezzo ci sono tre smartphone di fascia bassa e media: le nuove versioni del Nokia 1 e del Nokia 6, più il Nokia 7+, tutti in vendita ad aprile.

Il Nokia 1 è un entry level con Android Oreo in versione Go, che ottimizza le prestazioni per dispositivi con dotazione hardware essenziale. Ha una scocca soft in policarbonato in rosso caldo e blu scuro, cover intercambiabili, e bordi arrotondati. Monta una fotocamera posteriore da 5 megapixel, più una frontale, 1 GB di Ram e 8 GB di memoria interna. Arriverà ad aprile a 99 euro.

La seconda generazione del Nokia 6 si presenta con scocca ricavata da un singolo blocco d’alluminio e finitura premium in tre colorazioni (nero con cornice rame, bianco con cornice ferro e blu con cornice dorata). Con sistema operativo Android One Oreo, ha fotocamera posteriore Zeiss, processore Snapdragon 630, 3 GB di Ram e 32 GB di memoria interna. Disponibile da maggio a 279 euro, con una versione da 4G attesa più in là.

Il Nokia 7 Plus è il più grande degli smartphone presentati, con display da 6 pollici. Ha linea simile a quella del Nokia 6 e punta sulle immagini con doppia fotocamera Zeiss da 12 e 13 megapixel, cui si aggiunge una frontale da 16 megapixel. Integra processore Snapdragon 660, 4 GB di Ram e una batteria da 3.800 mAh con autonomia di due giorni. In nero/rame e bianco/rame, ad aprile a 399 euro.


Google Assistente in 30 lingue entro 2018

Category : Tecnologia

(ANSA) – ROMA, 24 FEB – L’Assistente Google entro fine del2018 sarà in 30 lingue, raggiungendo così il 95% dei telefoniniAndroid compatibili nel mondo. L’assistente digitale di Big G èstato lanciato in inglese alla conferenza degli sviluppatori del2016, poi si è esteso arrivando a coprire 8 lingue tra cuil’italiano. Nel nostro paese è arrivato lo scorso novembreinsieme agli smartphone Pixel 2XL. “Nei prossimi mesi porteremo l’Assistente in danese,olandese, hindi, indonesiano, norvegese, svedese e thailandesesu telefoni Android e iPhone, e aggiungeremo altre lingue su piùdispositivi durante tutto l’anno”, spiega la società in un postufficiale. E’ dal Mobile World Congress dello scorso anno che lasocietà lavora a stretto contatto con i produttori didispositivi per portare tutte le funzionalità dell’Assistentesui telefoni Android. “Quest’anno portiamo avanti questi sforziper consentire integrazioni più profonde, le prossime sarannocon LG, Sony Mobile e Xiaomi”, aggiunge l’azienda di MountainView che anche quest’anno sarà a Barcellona ma senza presentaredispositivi.


Sony rivoluziona auricolari, si azionano con la testa

Category : Tecnologia

(ANSA) – ROMA, 26 FEB – Al Mobile World Congress diBarcellona Sony rivoluziona il concetto di auricolari senzafili: si può ascoltare musica senza isolarsi dall’ambientecircostante e rispondono anche ai movimenti della testa. Laprima tecnologia si chiama ‘Dual Listening’ e consente di nonostruire completamente il condotto uditivo ma di ascoltarecanzoni e allo stesso tempo percepire suoni, conversazioni eanche notifiche. Una funzione che può essere utile, ad esempio,mentre si corre, ed è bene prestare attenzione a quello cheaccade intorno a noi. Per ridurre al minimo la dispersione disuono, Sony ha elaborato la tecnologia Clear Phase che promettedi restituire un suono limpido. Glia auricolari si chiamanoXperia Ear Duo e rispondono anche ai movimenti della testa: cisono dei sensori che consentono di rispondere o di rifiutarechiamate in entrata semplicemente annuendo o scuotendo il capo,oltre che di passare al brano successivo muovendo la testa asinistra o a destra.

Alla manifestazione catalana, Sony ha lanciato anche duenuovi smartphone: Xperia XZ2 e Xperia XZ2 Compact, entrambi connovità su design, fotocamera, schermo e tecnologia audio. Ilprimo ha un display da 5,7″ in formato 18:9 dotato dellatecnologia Sony mutuata dai Tv Bravia e integra il DynamicVibration System di Sony, che “analizza i dati audio e consentedi avvertire l’azione nelle proprie mani, rendendo filmati,giochi e video ancora più realistici”. XZ2 Compact ha la stessafilosofia grafica del primo con un corpo curvato che garantiscecomodità nella propria mano.


Huawei a Barcellona con Pc e tablet

Category : Tecnologia

ROMA – Huawei dà il via agli anticipi del Mobile World Congress, la fiera della telefonia mobile che apre i battenti domani a Barcellona. L’azienda cinese cambia strategia rispetto a un anno fa, quando aveva sfruttato i riflettori della kermesse catalana per presentare il suo smartphone di punta: quest’anno non andrà allo scontro diretto con Samsung, che tra qualche ora svelerà il nuovo smartphone Galaxy S9. In Spagna Huawei porta invece notebook e tablet, rimandando il lancio dello telefono P20 a un evento parigino di fine marzo.

Sul palco del Centre de Convencions Internacional il Ceo Richard Yu mostra quello che ha definito il “primo notebook al mondo con display FullView”. Il MateBook X Pro è un portatile Windows ultra-sottile di fascia alta da 13,9 pollici con schermo touch, processore Intel i5/i7 di ottava generazione, scheda grafica potente e quattro altoparlanti, racchiuso in un corpo di metallo con finitura ruvida a taglio diamantato. Particolarità è la fotocamera a prova di privacy: invece di essere sopra lo schermo, compare nella tastiera toccando un tasto funzione.

L’autonomia promessa è di 12 ore in riproduzione video o 15 ore di navigazione online. Il prezzo va da 1.500 a 1.900 euro.

Passando ai tablet, la serie MediaPad M5, da 8,4 o 10,8 pollici, ha design ergonomico e schermo in vetro 2.5D. Nel modello più grande il sistema operativo Android è stato personalizzato con un’esperienza “Desktop View”; c’è inoltre l’attacco per la tastiera e, nella versione Pro, una pennino che riconosce 4.096 livelli di pressione. Il listino va da 400 a 550 euro.


Elezioni, Facebook lancia ‘Candidati’

Category : Tecnologia

ROMA – Dopo aver introdotto Punti di Vista e i Live con i giornalisti Ansa, Facebook in vista delle elezioni del 4 marzo lancia ‘Candidati’. E’ uno strumento che comparirà nei prossimi giorni nel News Feed degli utenti e consentirà di scoprire i candidati del proprio collegio elettorale al Senato e alla Camera dei Deputati, le loro posizioni su temi rilevanti, seguirli su Facebook, oltre a trovare informazioni sulle nuove modalità di voto e sui programmi dei diversi partiti e movimenti politici. Resterà accessibile fino al giorno delle elezioni grazie a un segnalibro a margine della propria Sezione Notizie.

Inoltre si potrà visualizzare, direttamente da ‘Candidati’ il video tutorial ufficiale sulle nuove modalità di voto, realizzato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Ministero dell’Interno, parte della più ampia campagna di comunicazione istituzionale dedicata alle elezioni politiche 2018. Infine domenica 4 marzo, le persone vedranno comparire, in cima al News Feed, un ulteriore strumento che fornirà loro informazioni dettagliate su come e dove votare, oltre a dare la possibilità di condividere su Facebook di aver votato. E la notte delle elezioni, dopo la chiusura dei seggi, i risultati degli scrutini saranno visibili su Facebook man mano che verranno aggiornati.


WP to LinkedIn Auto Publish Powered By : XYZScripts.com